Commenti Cinema - Home page
Cinema
Roberto 04 Ott 2010 11:27
Inception: i miei 2 cents bucati
On 4 Ott, 10:27, iceman <xxxiceman.1...@tiscali.it> wrote:


> della possibilità di gestire livelli di sogno che si muovono a
> velocità multiple

questa poteva essere l'idea migliore del film, l'unica originale.
Peccato che sia resa banalmente, visto che le velocità multiple sono
solo dette ma non mostrate (Nolan, ripetiamolo, non è in grado
mostrare nulla che non abbia in precedenza minuziosamente spiegato).
Insomma, vediamo scorrere *tutti* i livelli alla *stessa* velocità,
con una eccezione: la caduta del furgone, rallentata oltremodo. Ma,
beninteso, *solo* la caduta, dato che tutto il resto del "livello del
furgone" è reso anch'esso a velocità "normale" (e come potrebbe essere
altrimenti, dira qualcuno?). Il ralenti della caduta è uno stratagemma
che serve, in quel punto del racconto, a farci percepire come
"accelerati" i livelli più profondi, che devono pur sempre scorrere ad
una velocità che consenta a noi svegli, che guardiamo a velocità
normale, di capire cosa succede. Insomma delle due l'una: o il cinema,
semplicemente, pur essendo arte temporale per eccellenza non può fare
tutto, oppure Nolan poteva tentare qualche soluzione più ardita. Ciò
nonostante questa rimane la parte più bella del film, nonostante i
pessimi sciatori sparacchianti.


> uno dei tanti dubbi che ancora mi frulla nel cervello, e che ancora non
> mi spiego, è la parte precedente al finale. quella in cui cobbs decide
> di rimanere nel sogno, per combattere il suo senso di colpa, per
> combattere il suo io interiore rappresentato dalla moglie, e (gia che
> ci siamo!!) salvare saito dal limbo. non aveva detto che uscire dal
> limbo sarebbe stato complesso? dove e come passa saito tutto il tempo
> che lo porta alla vecchiaia? oppure la proiezione di lui, vecchio e
> solo, è solo la proiezione di una delle peggiori paure dell'essere
> umano? e come fa cobbs a liberarsi della moglie? e come fa a
> raggiungere saito? questo pezzo non è assolutamente spiegato, come se
> nolan avesse dovuto fare dei tagli...o magari sono io che ero stanco e
> non l'ho capito...

mah, qualche dubbio ce l'ho avuto pure io, ma non sono stato lì a
pensarci troppo. Piuttosto mi pare strano che con la caduta del
furgone nell'acqua non si siano svegliati tutti. Non doveva servire a
questo, il "saltello"? A sincronizzare il risveglio? Invece tutti
continuano a dormire, mentre a quel livello sguazzano tranquillamente
in acqua. Forse perché bisognava recuperare Cobb? E allora come si
svegliano? A che serviva la caduta? Quest'ultima parte mi pare che
abbia effettivamente qualche problema, ma se tutti dicono che Nolan è
un eccellente scrittore, e che il meccanismo è preciso come un
orologio, allora faccio mea culpa e mi riservo di rivederlo.


R.


Visualizza thread originale