Commenti Cinema - Home page
Cinema
susanna 04 Ott 2010 22:17
Inception: i miei 2 cents bucati
Nel messaggio
88dbcb9d-7e25-42a3-922c-a72b8232948a@l6g2000yqb.googlegroups.com,
Roberto robfurio@libero.it ha scritto:


: questa poteva essere l'idea migliore del film, l'unica originale.
: Peccato che sia resa banalmente, visto che le velocità multiple sono
: solo dette ma non mostrate (Nolan, ripetiamolo, non è in grado
: mostrare nulla che non abbia in precedenza minuziosamente spiegato).

Questo e' lo stile del regista, non si puo' discutere. Si discute se sia o
no un buono stile, non se lo applica.
Nolan gioca con lo spettatore e, esplicitamente, vuole che lo spettatore
abbia piu' o meno le stesse carte che ha lui.


: Insomma, vediamo scorrere *tutti* i livelli alla *stessa* velocità,
: con una eccezione: la caduta del furgone, rallentata oltremodo. Ma,
: beninteso, *solo* la caduta, dato che tutto il resto del "livello del
: furgone" è reso anch'esso a velocità "normale" (e come potrebbe essere
: altrimenti, dira qualcuno?). Il ralenti della caduta è uno stratagemma
: che serve, in quel punto del racconto, a farci percepire come
: "accelerati" i livelli più profondi, che devono pur sempre scorrere ad
: una velocità che consenta a noi svegli, che guardiamo a velocità
: normale, di capire cosa succede. Insomma delle due l'una: o il cinema,
: semplicemente, pur essendo arte temporale per eccellenza non può fare
: tutto, oppure Nolan poteva tentare qualche soluzione più ardita. Ciò
: nonostante questa rimane la parte più bella del film, nonostante i
: pessimi sciatori sparacchianti.

In realta' e' rallentato anche il livello dell'albergo, il livello della
fortezza sulla neve e il livello della casa di famiglia. Il fatto e' che ad
essere rallentate sono le 'cadute', non l'azione del rispettivo livello. E
sono rallentate, piu' o meno, in modo inversamente proporzionale al livello
(il furgone e' il piu' lento, le successive piu' veloci).

Un conto e' l'azione al livello (che e' sempre a velocita' normale); un
altro la caduta, che vuole rappresentare lo scarto temporale tra i livelli.



: mah, qualche dubbio ce l'ho avuto pure io, ma non sono stato lì a
: pensarci troppo. Piuttosto mi pare strano che con la caduta del
: furgone nell'acqua non si siano svegliati tutti. Non doveva servire a
: questo, il "saltello"? A sincronizzare il risveglio?

Qui ti sei perso la figata.
Il saltello del furgone serve per svegliarsi dal sogno nell'albergo. Ma se
nell'albergo non stai sognando, ma dormendo a tua volta, il saltello sul
furgone non serve a niente. Serve solo se nell'albergo sei sveglio (cioe' in
un sogno). E allora, affinche' il saltello del furgone abbia effetto,
bisogna che in albergo il sognatore sia sveglio. Cioe' serve un saltello nel
sogno vissuto in albergo (cioe' un saltello nel sogno della fortezza sulla
neve). E cosi' via.
Quando il furgone cade in acqua, piu' o meno dopo i precedenti saltelli (tre
per la ragazza e il figlio del magnate, due per il socio in mimetica bianca,
uno per l'amico giappa giovane, credo solo uno per lo zio, ma non ci
giurerei), questi si svegliano e si trovano nel primo sogno (sul furgone).
L'ultima sveglia la da' la hostess sull'aereo, presumibilmente, quella che
avvisa anche con la musica di Edit Piaf (qui ho un dubbio anch'io: la musica
doveva metterla su la hostess o l'amico giappa in albergo?).

DiCaprio e il giappa non si svegliano sul furgone (mi sembra siano
ossigenati con delle maschere, sott'acqua), poi abbandonati.
Non si svegliano perche' non hanno subito saltelli a ritroso e, in piu',
sono nel limbo.
E' il limbo gia' al quarto livello, dato che la ragazzina e DiCaprio vi
compaiono dalla spiaggia (il mare sulla spiaggia e' la metafora del
subconsio profondo).

Dal limbo ritornano con l'atto di fede del suici.



susanna





Visualizza thread originale